3 donne, 10 giorni, 180 borse

3 donne, 10 giorni, 180 borse
3 donne, 10 giorni, 180 borse

"Sara, 16 anni, è la leader del gruppo. A tre anni ha perso sia la madre che il padre, in un incidente di macchina. Da allora non ha avuto molto tempo per sognare e giocare. "

 

La produzione delle 180 borse di stoffa kitenge, è stata possibile grazie alle capacità di tre giovani donne ugandesi: Sarah, Liane e Gladys. Queste tre donne hanno frequentato il corso di sartoria alla Masanafu Child and Family Support (MCAFS), un’organizzazione nata dalla necessità di trovare soluzioni concrete ai problemi in crescita, della comunità di Masanafu. MCAFS si impegna a sostenere e seguire i giovani nella formazione ad una professione.
Mentre Liane e Gladys stanno ancora seguendo il corso, Sarah, la più giovane e leader del gruppo delle tre, ha già completato il corso. Produrre le borse per la Costa Family Foundation è stato un lavoro di gruppo, di tutte e tre insieme.
Liane e Gladys arrivano da un passato molto complicato: Liane (19 anni) è tornata a vivere con la madre, dopo essersi separata dal marito. Sta frequentando il corso di sartoria, grazie al supporto che la madre riceve da un’organizzazione chiamata “Single Parent Uganda”. Gladys (18 anni), è un’orfana, non ha mai avuto una madre o un padre, che si prendessero cura di lei. Al momento abita assieme alla zia, ed è stata proprio la zia ad iscriverla al corso di sartoria, la miglior cosa che abbia mai potuto fare per Gladys per incoraggiarla ad una prospettiva di guadagno.
Sara (16 anni) è la leader del gruppo. A tre anni ha perso sia la madre che il padre, in un incidente di macchina. Da allora non ha avuto molto tempo per sognare e giocare. Sarah è stata accudita da una donna anziana del villaggio, grazie al supporto da parte di un’organizzazione chiamata HOPE Uganda, la quale ha sponsorizzato Sarah fino al completamento della scuola media. Ma la vita è stata dura, la pressione e l’insicurezza hanno pesato molto sui risultati di Sarah a scuola. Così la sua tutrice ha pensato bene, di registrarla per il corso di sartoria presso il centro diretto da MCADS. Sarah da subito è stata veloce nell’apprendere e in un periodo breve, si è rivelata tra le migliori del centro studi.
A novembre 2015 Sarah ha terminato il corso di sartoria, per l’occasione le è stata donata una macchina da cucire e un po’ di soldi per l’affitto di un locale. Questo le ha dato la possibilità di avviare una piccola attività. Grazie proprio allo “start-up-kit”, ora svolge la sua attività in un locale nella periferia di Kampala, dove lavora quale sarta, avendo un piccolo guadagno, che le permette di essere autonoma e dare anche un piccolo sostegno alla sua tutrice.
Nonostante sia un progetto molto piccolo questo, realizzare le borse per la Costa Family Foundation ha unito le tre donne per 10 giorni, durante i quali hanno lavorato a fianco l’una dell’altra, scambiandosi consigli e dandosi supporto, dando spazio ai loro sogni e migliorando ulteriormente le loro conoscenze.

elide

PS: le borse kitenge si possono acquistare presso lo Schmuckkastl dell'hotel La Perla. L'intero ricavato va a favore dell'attività della fondazione. 

Elide
Condividi su Facebook

Altri temi attuali

A natale regala un sorriso

Basta poco per fare un regalo speciale e far sorridere un bambino del Togo o una donna in Afghanistan, una semplice donazione che può cambiare la vita alle persone.

Approfondisci

Jhamtse Gatsal

Jhamtse Gatsal in tibetano significa “giardino d’amore e compassione”, è una comunità di 90 bambini orfani, che hanno trovato rifugio nell’orfanotrofio voluto da Lobsang.
Approfondisci

C'è sempre una prima volta

L’8 luglio la Costa Family Foundation ha organizzato un aperitivo di beneficenza all’albergo Posta Marcucci di Bagno Vignoni per presentare il progetto ‘Sangue è vita’.
Approfondisci
Altri temi

Dona il 5X1000 alla Costa Family Foundation! Non costa niente e aiuta molti.

Ecco i dati per il 5X1000

Denominazione: Costa Family Foundation o.n.l.u.s.
Codice fiscale: 92028490214

Mandami i dati tramite e-mail