Una farm dimostrativa per aiutare

La farm segue la tecnica della permacultura e vuole essere un punto di riferimento per la dimostrazione di tecniche agricole alternative alle tecniche industriali di sfruttamento del suolo. In armonia con l’ambiente e la natura, questa tecnica non offre solo benefici economici ma promuove anche il benessere dell’ecosistema locale andando a invertire gli sviluppi negativi provocati in decenni.

LA SITUAZIONE
La proprietà di Lum H’a si inserisce in un paesaggio che affronta problemi ambientali acuti: deforestazione, mancanza di acqua, impoverimento delle piante e del suolo per la contaminazione di agrochimica e lo sfruttamento eccessivo del suolo. Neanche un decennio fa, il villaggio più vicino chiamato Chichihuistan possedeva oltre 14 fonti di acqua e zone umide molto ricche, oggi quasi interamente scomparse.
Anche la comunità locale soffre una grande povertà. Le persone vivono in semplici capanne di legno o cemento con coperture di latta. Gran parte delle cucine sono composte da un focolaio aperto, in questo modo donne e bambini spendono gran parte del loro tempo esposti al fumo della legna da ardere.
Un tempo questa zona era parte di un’unica ranch, con oltre 2000 ettari di terreno, di proprietari terrieri stranieri. Gran parte degli abitanti sono figli di vecchi contadini dipendenti della ranch, arrivati qui da diverse parti di Chiapas. Proprio per questo, gran parte della comunità con il passare del tempo ha perso la relazione con le tradizioni locali. Per esempio, molti di loro non parlano la lingua indigena e non portano più i vestiti tradizionali.
Oggi le famiglie vivono alla giornata, dalla mano alla bocca per quanto riesca ad offrire la terra: mais, fagioli, uova, molto raramente carne di polli. Alcuni pochi coltivano anche insalata, allevano mucche, conigli o maiali. Si beve acqua non filtrata della fonte locale, ma generalmente si preferisce bere bevande come la Coca Cola. La maggioranza degli uomini non ha un lavoro regolare, alcuni trovano lavoro occasionale a Betania o San Cristobal nel settore dell’edilizia per un paio di mesi all’anno.
Spesso le donne si sposano in età molto giovane, rimangono incinte all’età di 18 anni e continuano ad avere figli regolarmente finché non vanno in menopausa. Questo porta ad avere famiglie molto grandi, con 8-15 figli. Ed è anche molto normale che 1-3 figli non sopravvivano il primo anno di vita.
Un altro punto critico è la presenza di germi patogeni come il tifo, la pertosse e la tuberculosi. L’ignoranza è molto grande e non aiuta a prendere misure preventive per evitare che le malattie si diffondano, in questo non aiutano per niente le condizioni igieniche precarie.

LUM HA’ FARM DIMOSTRATIVA DI PERMACULTURA
La farm segue la tecnica della permacultura e vuole essere un punto di riferimento per la dimostrazione di tecniche agricole alternative alle tecniche industriali di sfruttamento del suolo. In armonia con l’ambiente e la natura, questa tecnica non offre solo benefici economici ma promuove anche il benessere dell’ecosistema locale andando a invertire gli sviluppi negativi provocati in decenni.

ObiettivI:

  • Diventare un’importante risorsa economia e di impiego per donne e uomini della regione. 
  • Porre opportunità uniche di sviluppo personale, rispondendo a desideri e bisogni individuali
  • Dare particolare supporto all’empowerment femminile

Questi sono i tre obiettivi principali del progetto, tutti gli altri obiettivi quali la riforestazione, si pongono in sintonia e in funzione di essi.
Alcune attività sono implementate con l’obiettivo futuro particolare di dare un sostegno economico alla farm e creare posti di lavoro importanti:

  • Agricoltura ecologica e solidale (mercato locale)
  • Prodotti animali organici (mercato locale)
  • Conserve Lum Ha’ (mercato nazionale)
  • Produzione di compost e microorganismi (mercato regionale/locale)
  • Visite dimostrative alla farm

Obiettivi a lungo termine:

  • Diventare una cooperativa che si estenda ben oltre il nucleo Lum Ha’
  • Sviluppare un’importante risorsa di impiego e di guadagno economico per la regione
  • Il 50% di tutti i collaboratori/membri della cooperativa saranno donne

PROSSIMI PASSI PREVISTI
Al momento e nei prossimi mesi l’attività si concentrerà soprattutto nello sviluppo e nella formazione del nucleo di collaboratori, membri della comunità indigena locale e il cuore della farm e del progetto stesso. Si stimolerà il loro interesse ad imparare e sperimentare le tecniche agricole di permacultura. 

ATTIVITÀ SOSTENUTE CON IL CONTRIBUTO DEL 2020:

  • stipendi: con il contributo della Costa Family Foundation si copriranno tutti gli stipendi per il periodo da settembre a gennaio 2020
  • key-line design (per il recupero dell’acqua piovana): design, sviluppo e implementazione del sistema di raccolta dell’acqua, fondamentale quale base per il sistema di pascolo boschivo, dove verranno poi piantati migliaia di alberi. Si parla del 60% del terreno.
  • Bestiame: investimento nell’allevamento di bestiame. Si costruiranno siepi elettriche e “normali”, si acquisterà un verro e due giovani scrofe della razza Duroc, inoltre si acquisteranno anche due pecore di sesso femminile.
  • Vivaio: si investirà in terriccio prodotto attraverso il compostaggio, per riuscire ad allevare fino a 15.000 alberi autoctoni durante il prossimo anno.
  • Serra e orto di verdure: si vedrà di impiegare un mentore per il team dedicato alle piante, che possa regolarmente – 1-2 volte al mese – fare un sopralluogo, formare e dare consigli per riuscire ad avviare come si deve la coltivazione di ortaggi
  • Homepage: una parte del contributo andrà investita nel rinnovo del sito della farm, con il focus che sarà posto sul movimento che sta nascendo dall’attività della farm dimostrativa e del centro di formazione per giovani/e locali e la popolazione indigena. 

 

Elide
Condividi su Facebook

Altri temi attuali

Panettone Solidale

Andrea Tortora per la Costa Family Foundation:
Una solidarietà tutta da gustare!

Approfondisci

Dona il 5x1000

Un gesto tanto semplice quanto prezioso: donare il proprio 5x1000. Ora è il momento!

Approfondisci

Ergobando, i colori della solidarietà

Ergobando in ladino vuol dire arcobaleno ed è la parola che dà il nome a un progetto nato dalla collaborazione fra la Costa Family Foundation e Cromia

Approfondisci
Altri temi

Dona il 5X1000 alla Costa Family Foundation! Non costa niente e aiuta molti.

Ecco i dati per il 5X1000

Denominazione: Costa Family Foundation o.n.l.u.s.
Codice fiscale: 92028490214

Mandami i dati tramite e-mail