Trame e tessuti

Trame, perché tutto è collegato. Tutto va e tutto torna. Riprendiamo consapevolezza delle trame che ci uniscono, la consapevolezza di un insieme, che dà fiducia e che si oppone a quella che è un’immagine individualista, vuota e sola. La Costa Family Foundation pone alla base il concetto di un’unione che fa la forza, prendere per mano e camminare insieme, indistintamente dal colore della pelle, dal luogo di origine, dalla situazione in cui si è nati, seguendo il valore di umanità di cui è intrisa la solidarietà.

Nella sorprendente galleria di miti che il mondo antico ci ha lasciato in eredità, il poeta Ovidio, all’inizio del VI libro delle Metamorfosi, ci narra la storia di Aracne, la bravissima tessitrice che sapeva dar vita a trame meravigliose, con il suo telaio. La sua abilità non temeva rivali, tanto che la giovane montò in superbia, e osò sfidare la dea Pàllade, protettrice delle arti femminili. Nella gara che doveva misurare la bravura delle due rivali, Aracne ordì mirabilmente le imprese degli dèi Giove, Nettuno, Bacco, e Apollo. Neppure Pàllade seppe trovare un difetto nel capolavoro intessuto dalla giovane. Ciò nonostante, l’arroganza di Aracne andava punita: e così lei fu trasformata in un ragno, il quale continua instancabilmente a tessere le sue trame perfette.

Molteplici, in ogni cultura e in ogni epoca, sono le metafore costruite sul concetto di “filo”: i vari filo del discorso…, perdere il filo…, il filo di Arianna…, appeso a un filo…, il filo rosso… comunicano di volta in volta un’idea di successione logica, di smarrimento, di salvezza, di fragilità, pregnanza e tanto altro. Si tratta certamente di immagini nitide, efficaci, seducenti, dove però il “filo” rimane vittima della sua singolarità e svanisce nel nulla, una volta che la metafora ha esaurito il suo vigore.

Altra consistenza, invece, ci trasmettono le metafore costruite sull’intreccio, sulla combinazione e l’interconnessione di molteplici fili: la trama della narrazione…, l’intreccio di relazioni…, la connessione logica…, l’ordire un piano…

Se ci limitiamo all’ambito tessile, al tessuto artigianale, questo è una creazione che non è mai frutto di frettolosa casualità, perché nasce combinando, intrecciando e annodando i fili dell’ordito con quelli della trama. E i risultati si apprezzano a vista d’occhio – con le fantasie geometriche e i giochi di colore – ma anche alla prova della resistenza e della tenuta. Ogni singolo filo contribuisce alla vigorosa consistenza dell’ordito e allo spettacolo cromatico della trama. E nella fitta rete delle loro interconnessioni, i fili risultano quasi indistinti, eppure restano fondamentali, uno per uno, all’intreccio conclusivo.

Se ora prendiamo in considerazione il tessuto sociale, ovvero l’ambito umano, ognuno di noi si scoprirà filo. Un filo a volte irretito dalla tentazione di “sfilarsi” dalla corresponsabilità dell’intreccio sociale, finendo per avvolgersi su sé stesso e per perdersi nella solitudine dell’egoismo. Ma prima ancora, si riconoscerà filo docile e tenace che, nell’intreccio con le altre fibre, nell’interconnessione con gli altri esseri umani, trova la propria ragion d’essere e la propria collocazione nelle misteriose e sorprendenti trame dell’universo.

 

 

Carlo Suani
Condividi su Facebook

Altri temi attuali

Ergobando, i colori della solidarietà

Ergobando in ladino vuol dire arcobaleno ed è la parola che dà il nome a un progetto nato dalla collaborazione fra la Costa Family Foundation e Cromia

Approfondisci

Cosa vuole dire essere donna?

“Le donne in Afghanistan, vengono trattate peggio di un animale. Quando violentare una donna diventa normale, quando le botte sono il meno peggio che ti può succedere, quando le
Approfondisci

Giallo zafferano, una serata gourmet dedicata alle donne afghane

Ospite d’onore della serata è Selay Ghaffar, attivista per i diritti umani in Afghanistan.

Approfondisci
Altri temi

Dona il 5X1000 alla Costa Family Foundation! Non costa niente e aiuta molti.

Ecco i dati per il 5X1000

Denominazione: Costa Family Foundation o.n.l.u.s.
Codice fiscale: 92028490214

Mandami i dati tramite e-mail